Con Alok Jha, Nina Fedoroff, R. Ford Denison e James Kenji López-Alt uno sguardo internazionale al rapporto fra tradizione e scienza nell’agricoltura

27/04/2017

La prima edizione del Food&Science Festival di Mantova, in programma dal 5 al 7 maggio 2017 – con oltre 200 eventi e più di 100 ospiti di rilievo nazionale e internazionale – vuole raccontare lo straordinario e indissolubile legame tra cibo e scienza. Dalla bellezza magica dell’acqua alla storia e al futuro degli OGM, dal riavvolgimento dell’evoluzione nella selezione vegetale alla scienza applicata in cucina, sono attesi al Teatro Bibiena l’accademico R. Ford Denison, che si occuperà di Darwin, Siccità e Malattie. Dai cambiamenti climatici a Xylella: tutto quello che l’agricoltura può imparare dall’evoluzione (domenica 7 alle 14.30); la biotecnologa statunitense Nina Fedoroff, per la prima volta in Italia e tra i maggiori esperti mondiali, che illustrerà le innovazioni della genetica per Nutrire il Pianeta. Dagli OGM alla CRISPR, la grande sfida dell’agricoltura tra scienza e politica (sabato 6 maggio alle 16.30); il giornalista scientifico Alok Jha, sulla Storia di una molecola straordinaria: l’acqua. Viaggio alla scoperta della sostanza alla base della vita (sabato 6 alle 11) e infine, per unire teoria e pratica, lo scienziato-cuoco James Kenji López-Alt, con The Food Lab. Imparare a cucinare meglio con la scienza (domenica 7, alle 12).
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner