Il cibo ai confini dell'Universo

venerdì 5 maggio, ore 18.00 - Teatro Scientifico Bibiena

Studiare l’alimentazione nello spazio per comprendere quella sulla Terra

Le missioni spaziali sono un ottimo laboratorio per fare ricerca legata all’alimentazione e alla salute. L’assenza di gravità infatti, che priva i cosmonauti del senso dell'olfatto e modifica il senso del gusto, e più in generale le condizioni estreme della vita spaziale, rappresentano un contesto ideale per lo sviluppo di tecnologie che permettano di realizzare alimenti non solo equilibrati dal punto di vista nutrizionale ma capaci anche di trasmettere quella sensazione di piacere e benessere che il cibo porta con sé. Inoltre, ricreare un vero suolo per la coltivazione di zucchine o lattuga nelle condizioni particolarissime di una stazione orbitante e i progetti che prevedono l’insediamento di una colonia umana su un pianeta del sistema solare come la Luna o Marte, rappresentano per la scienza una sfida ambiziosa e dalle grandi potenzialità, una ricerca che fornirà tecnologie per le applicazioni più avanzate delle coltivazioni in serra sulla Terra.

 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner