Il suolo consumato

domenica 7 maggio, ore 10.30 - Loggia del Grano

Come tutelare il paesaggio e l'agricoltura

Per fare uno strato di pochi centimetri di suolo superficiale possono essere necessari secoli. Si tratta quindi di una risorsa di fatto non rinnovabile e preziosa per le funzioni ecosistemiche che svolge. L'urbanizzazione ha determinato un elevato consumo di suolo soprattutto in alcuni dei territori agricoli più fertili, come in pianura padana. Qual è la situazione oggi? Un'analisi scientifica di questo fenomeno ci può dare gli strumenti per immaginare le scelte urbanistiche del futuro e per tutelare l'agricoltura e il paesaggio.
In collaborazione con IconemiMantova
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner