La scienza in tribunale

Ore 14.45 – Piazza Mantegna

19/05/2018

Dai Vaccini agli Ogm, da Di Bella al Terremoto dell'Aquila: una storia italiana di orrori legali e giudiziari

Si sa che la scienza in Italia suscita molti sospetti. E questi sospetti non vanno disgiunti da una certa ignoranza in materia che fa dell’Italia una pecora nera in Europa. Così capita che parliamo correntemente di ogm (organismi geneticamente modificati), ma senza sapere cosa siano i geni e in cosa gli ogm siano diversi da una qualunque coltivazione; ci preoccupiamo dei vaccini, ma senza sapere nulla di come funzionino e di quante malattie hanno contribuito a eradicare. E cosa succede quando questo tipo di cortocircuiti avviene anche nei tribunali e nel Parlamento? Luca Simonetti affronta uno degli argomenti più scottanti e attuali dei giorni nostri, gli errori giudiziari e le approssimazioni che si verificano quando il diritto ha a che fare con la scienza. Quanto potere possono avere i giudici o i legislatori nel sindacare le scelte dell’amministrazione sanitaria in materia di diritto alla salute, come nei casi Di Bella, Stamina e ogm? Come possono imputare la responsabilità di un evento naturale imprevedibile come i terremoti agli scienziati impegnati nello studio del fenomeno, come è successo nel processo per il terremoto dell’Aquila? O determinare la causalità fra autismo e vaccini ampiamente sconfessata dalla comunità scientifica mondiale?

 

Programma, I protagonisti del Festival

Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omeganet - Internet Partner