Wineleather

Wineleather
WineLeather trasforma gli scarti di produzione vinicola (ogni anno ne vengono prodotte 13 milioni di tonnellate) per creare una simil-pelle 100 % vegetale che ha i requisiti per sostituire le attuali pelli di origine animale o sintetica. Cosi si evita che la vinaccia diventi un rifiuto che, finendo sui terreni, inquini le falde acquifere. I bassi costi di produzione di WineLeather la rendono competitiva rispetto alla pelle sintetica ed animale, motivo per il quale questo prodotto può divenire lo standard del settore. I primi a richiedere questo cambiamento di rotta ai fashion brand e a tutte le aziende che utilizzano la pelle, saranno i consumatori sensibili alle problematiche ambientali e sociali. I primi paesi in cui verrà commercializzato il nuovo prodotto saranno Europa del nord, Stati uniti e Giappone, in quanto maggiormente ricettivi verso prodotti ecosostenibili.

Eventi

Economia circolare: come passare dallo spreco al valore

Teatro Scientifico Bibiena
ore 15.30
con Massimiano Tellini, Orange Fiber e WineLeather

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Omeganet - Internet Partner